Sonia Lee, una studiosa e musicista canadese, sta  realizzando un programma di concerti e di conferenze internazionali molto impegnativo, che copre quattro continenti.  Le sue esecuzioni sono state apprezzate dalla critica: la rivista “Aliénor News & Notes” le ha definite “magistrali”, la rivista americana della musica antica “Early Music America Magazine” le ha definite “ben rese”, mentre  l’Organizzazione per la promozione della musica classica del Cleveland (Cleveland Classical) le ha considerate “piene di eleganza e di espressione”. È vincitrice del Concorso Internazionale di Clavicembalo della fondazione Mae & Irving Jurow (Mae & Irving Jurow International Harpsichord Competition), del Concorso per stelle nascenti “Galaxie-CBC Rising Star” del Festival del Barrocco del Montréal (Montréal Baroque Galaxie-CBC Rising Star Competition), dei Concorsi musicali del Canada (Canadian Music Competitions) e del premio commemorativo “William E. Gribbons” della Società Strumentale Musicale Americana.  

Suonando il clavicembalo, l’organo, il clavicordo e i pianoforti di tutte le epoche, è stata ascoltata in numerosi festival ed eventi, tra cui i festival di musica antica di Utrecht, Boston e Costa Rica, il Festival di Roma, il Festival degli strumenti a tastiera antichi del Nord in Finlandia (Nordic Historical Keyboard Festival), l’Early Keyboard Music Cycle of Buenos Aires (Ciclo di concerti incentrato sugli strumenti antichi a tastiera), la Serie di concerti del Midtown, la Serie di concerti del KEK-Giappone, il Festival Autunnale di Musica Antica del Colorado, e il Museo Nazionale di Musica. I suoi impegni l’hanno portata ad esibirsi con strumenti originali conservati in collezioni pubbliche e private in tutto il mondo, ma anche con copie fedeli di strumenti storici.

In qualità di collaboratrice, ha lavorato con numerosi gruppi, tra cui: Classical Chamber Players, La Donna Musicale, Concerto Urbano, Opera e orchestra del Festival di Roma, Sinfonia da Camera, Camerata Antiqua Seoul, Les Jeunes Virtuoses de Montréal, il Quartetto Barocco di Pittsburg, Musicerend Gezelschap, Amor Musicae e La Réunion Musicale, di cui è il direttore artistico fondatore. In qualità di direttore ospite, è comparsa con il Collegium Musicum dell’Università dell’Illinois, l’orchestra d’archi Dulces Exuviae e Phantasie.
Grande sostenitore del repertorio contemporaneo per clavicembalo, ha eseguito opere di premiati compositori  quali Dagmar Feyen, James Dorsa, Kent Holliday, Asako Hirabayashi, Peter Machajdík e Luis Mucillo nonché quattro concerti organizzati da Aliénor.

La sua discografia include collaborazioni con: Classical Chamber Players, La Donna Musicale e La Réunion Musicale, con la riscoperta del repertorio di Antonia Bembo (cca 1640–cca 1720), Joseph Weigl (1766–1846), Leopold Kozeluch (1747–1818) e Thomas Vincent (cca 1720–1783). Le prossime uscite includono “Otto serie di lezioni per clavicembalo” di Georg Berg (cca 1730–1775), delle quali l’unica copia stampata rimasta è conservata nella collezione privata di Ton Koopman, e “Primo libro dei pezzi per clavicembalo” di Charles Demars (1702–1744). Le sue esecuzioni sono state trasmesse alla radio in Canada, negli Stati Uniti e Hong Kong.
 
In qualità di studiosa, gli interessi della dott.ssa Lee si concentrano su tutti gli aspetti degli strumenti a tastiera antichi. La sua tesi di dottorato, intitolata “Clavicembalo: Una guida di ricerca e informazione” è una biografia esaustiva annotata che serve come guida e manuale di riferimento per chiunque volesse documentarsi sul clavicembalo e sugli argomenti correlati, compresi il processo di fabbricazione del clavicembalo e la sua manutenzione, musica per clavicembalo e prassi musicale. Dimostra anche un forte interesse verso nuove fonti di musica del XVIII e XIX secolo per due particolari tastieristi, e ha elaborato articoli biografici su Wanda Landowska, Claudio Arrau, Nikolaue Harnoncourt, Jean-Pierre Rampal, August Wenzinger e Lauritz Melchior pubblicati in due serie di riferimento, “Musicisti e compositori del 20° secolo” (Salem Press, 2009) e “Grandi vite dalla storia: i Latino” (Salem Press, 2012). Ha presenziato in conferenze di organizzazioni quali: Società Strumentale Musicale Americana, Società degli Strumenti a Tastiera Antichi del Nord America, Società per gli Strumenti a Tastiera Antichi del Sud-Est, e Società per gli Strumenti a Tastiera Antichi del Midwest.

Richiesta in qualità di arbitro e giudice, ha fatto parte della giuria di concorsi nazionali e internazionali, tra cui il Concorso Internazionale di Composizione per Clavicembalo dell’Aliénor, e i Concorsi per solisti o gruppi dell’Associazione dei licei dell’Illinois. Ha anche insegnato in corsi di master e ha tenuto lezioni-esecuzioni presso numerose istituzioni, tra cui: la Temple University (S.U.A.), l’Università di Millersville (U.S.A.), l’Università di Notre Dame (U.S.A.), l’Università dell’Eastern Illinois (U.S.A.), la Wesleyan University dell’Indiana (U.S.A.), il Calvin College (U.S.A.), l’Irvine Valley College (U.S.A.), l’Università di Waterloo (Canada), l’Università di Costa Rica (Costa Rica), il Conservatorio provinciale di musica “Julián Aguirre” (Argentina) e l’Università nazionale delle arti di Taiwan. La sua eccellenza nella didattica ha ottenuto il riconoscimento di numerosi premi, tra cui il titolo di “eccellente” nella classifica degli insegnanti dell’Università dell’Illinois.

La dott.ssa Lee si è laureata e ha seguito i corsi di master presso la McGill University di Montreal, e ha conseguito un dottorato di ricerca in musica nel campo dell’interpretazione con gli strumenti a tastiera antichi, rilasciato dall’Università dell’Illinois, dove ha effettuato un dottorato aggiuntivo in Musicologia e Biblioteconomia e Scienza dell’Informazione. I suoi principali insegnanti di interpretazione hanno incluso Charlotte Mattax, Hank Knox, Luc Beauséjour e Joyce Lindorff, e ha ricevuto l’attenzione e i consigli da Kenneth Gilbert.
 
Attualmente è presidente ed editrice della newsletter presso la Società degli Strumenti a Tastiera Antichi del Nord America, artista e studiosa presso la Fondazione artistica del castelo di Mandelieu La Napoule, in Francia e artista affiliata dell’Irvine Valley College. In precedenza ha insegnato storia della musica presso la Wesleyan University dell’Illinois ed è stata esaminatrice delle tesi e delle dissertazioni presso la Scuola di musica dell’Università dell’Illinois.


 

© Sonia Lee 2011-2019. This site was last updated on July 9, 2019.